Lezione di Cartapesta con touranGo!

Vai all'Esperienza La Cartapesta: il fascino di un antico mestiere
Vai all'Esperienza
Quando Marialba dall'altro capo del telefono mi diceva che avremmo testato un’esperienza in un laboratorio di cartapesta a Lecce non sono riuscita a dire di no. E non mi importava dell’agenda con la quale avrei dovuto fare i conti, la Signorina Rottermaier (così potrebbe chiamarsi l’agenda) avrebbe atteso e con lei i vari planning.  

L’incontro con la tradizione e con l’artigiano non capita tutti i giorni, noi di TouranGo avevamo appuntamento in bottega alle 10 o’clock, a due passi dal Duomo di Lecce. Migliaia di volte ho osservato, passando, “l’uomo” posizionato all'esterno che comunica l’attività meglio di qualsiasi insegna: ha volto, mani e piedi di cartapesta e il resto del corpo spoglio, una statua in fieri a cui manca l’abito. Discendo le scalette e, guardando assorta natività, cherubini, uomini e donne di campagna, mi sento investita da una sensazione bellissima: il lavoro minuzioso di un artigiano salentino rivela una parte di Salento inedito e, da salentina, mi sento orgogliosa e felice di scoprire con TouranGo queste “chicche”
Lezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Lo staff Tourango è al completo, si procede verso il laboratorio. Il dietro le quinte è un luogo di confine dove i mastri lavorano. Qui, nel luogo di tante ore spese a “fare”, la creatività è aleggiante; ci sono una radio antica, gli arnesi del mestiere, l’odore forte dei colori, una macchinetta del caffè (quello non può mai mancare!). 
Siamo un bel gruppetto, ci sono anche due francesi che, con noi, si “sporcheranno le mani”. Prima di avviare i lavori, indossiamo camici da chirurgo e guanti (qualcuno scherza citando “Doctor House”). Claudio Riso è il nostro maestro ma non vuole che lo si chiami così e neanche “signore”, Claudio va benissimo.
La carta usata dai cartapestai di Lecce è carta di stracci, una carta molto pregiata proveniente da Amalfi. Noi allievi dobbiamo scegliere quale statuetta vestire, uomo o donna. Il passaggio successivo è prendere un foglio di carta e cospargervi sopra la colla, siamo tutti concentrati a stenderla bene con la mano simulando il movimento di Claudio.
Piccolo inciso: per chi fosse curioso di fare dei lavoretti in casa, per la colla servono due litri d’acqua e un chilo di farina doppio zero, il composto va fatto bollire sul fuoco, la consistenza non deve essere troppo densa.
DSC_0657 mod 1.JPGLezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Partiamo col fare la gonnella alle statuette donna, Claudio si raccomanda di guardare con attenzione i suoi movimenti, quel che un momento prima sembrava chiarissimo si rivela difficile all’esecuzione. La mia donna statuina dotata di volto, mani e scarpe attende che le doni una gonna e provo nella mia piccola impresa di oggi.
Lezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Il maestro, o meglio Claudio, è molto paziente e le sue battute permettono di dare un tono colloquiale e divertente all’esperienza laboratoriale.
Tra me e la ragazza francese c’è uno scambio di sorrisi, la mia gonna sembra un ventaglio di carta di quelli che si facevano alla scuola materna, sembro essere lontana dall’arrivo e la mia bella statuina, forse, non avrà una gonnella degna. È il momento di montare la gonna sulla statuina e fermarla con il filo, faccio un po’ troppi giri attorno alla vita ma così sarò certa che non le cada (l’ho chiamata “missione cintura nera”). La cosa fa sorridere tutti.
Una volta posizionata sulla statuina, la gonna deve seguire il movimento della donna, poggiare sulla gamba in avanti e non lasciare coperto il piede indietro, deve essere armoniosa e fluente.
Lezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Lo step successivo è vestire l’uomo, chi ha la statuetta maschile si mette a lavoro. Il ragazzo francese vince su tutti, i pantaloni del suo uomo sono bellissimi, il movimento e le pieghe perfette. 
Lezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Claudio sembra divertito dalla classe, “potete fare meglio”, dice.
Scattiamo delle foto con le nostre statuette in mano aizzate come fossero trofei.
Lezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Finito il momento del lavoro manuale, Claudio si racconta. L’approccio con il mondo della cartapesta avviene sin da ragazzo, il suo maestro è stato il famoso artigiano Antonio Malecore. Claudio fa questo mestiere da ben trentanni, capite bene che esperienza.
Ci racconta della fuocheggiatura, una tecnica che piace molto ai leccesi e che consiste nel passare il ferro caldo sui bordi delle vesti dei personaggi in cartapesta; ci invita a toccare e, al tatto, c’è una netta differenza tra la parte “focheggiata”, più liscia, e quella non, più ruvida.
Per quanto riguarda i colori, anticamente si usavano le pietre che venivano ridotte in polvere, oggi le cose sono un po’ cambiate con l’introduzione dei colori artificiali. Claudio dichiara di amare molto il rosso.
Alla domanda di quali pezzi vadano più a ruba, risponde che hanno riscosso grande successo, tra turisti e locali, la ballerina di pizzica e alcuni pezzi in fieri: un piede, una testa. E la cosa mi ha fatto pensare a concetti nuovi che confinano un po’ col design e con nuovi modi di concepire il manufatto, per quanto la tradizione vada preservata gelosamente.
Lezione di Cartapesta con touranGo! Lezione di Cartapesta con touranGo!
Un punto molto interessante è quello delle imperfezioni: i lavori in cartapesta hanno particolari a volte imperfetti ma difficilmente ripetibili, per questo ogni pezzo è unico.
L’imperfezione minima crea la bellezza, mi piace chiudere così.

Vai all'Esperienza La Cartapesta: il fascino di un antico mestiere
Vai all'Esperienza
Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo!  Lezione di Cartapesta con touranGo! 
 
DOVE SIAMO
Via Lucca, 22
73100 Lecce
 
PARLA CON NOI
Puoi chiamarci 7 giorni su 7
+39.347.5724615
 
SEGUICI